Appresa la notizia riguardo la mancata occasione per Brandon Boyd di esibire le sue opere d’arte in Italia, alcuni fans italiani non si sono scoraggiati ed hanno raggiunto Zurigo, quale prima tappa di una serie di mostre dell’artista tenutesi nei giorni scorsi nel vecchio continente.

 Boyd ha esposto, per la prima volta su suolo europeo, alcune delle sue opere, cominciando Il 14 e 15 Marzo scorso, quando ha preso parte al Grafik 14, showcase d’arte che consiste in uno spazio espositivo ampio e variegato, dove alcuni artisti e creativi europei operanti nel campo del design , della grafica, e di arti visive in genere, hanno messo in mostra i propri lavori.
Lo spazio messo a disposizione per Brandon era piccolo ma riservato solo a lui, a differenza del resto dei partecipanti. L’allestimento consisteva in disegni, acquerelli e pitture originali, un paio dei quali acquistabili, ma anche alcune riproduzioni dei quadri più conosciuti ed amati, anch’esse a disposizione dei fans.


Ad accogliere i visitatori c’era Jen DiSisto, ormai nota collaboratrice di Boyd e curatrice per tutto ciò che riguarda la sua Visual Art. Si è resa molto disponibile con tutti, raccogliendo richieste e complimenti, ed è stata ben felice di vedere il crescente interesse attorno all’evento. Brandon è arrivato in loco nel pomeriggio del 14 Marzo, firmando le opere in vendita e dando il benvenuto ai fans (compresa la sottoscritta). Sappiamo che amabile accoglienza riserva sempre ai suoi ammiratori, vero? Beh, nemmeno sta volta si è smentito ed è stato straordinario constatare di persona come davvero sembrasse una persona qualunque, si confondeva con i ragazzi che gli stavano attorno, ho dovuto guardare bene prima di avvicinarmi per assicurarmi che fosse veramente lui! La permanenza è stata però breve, in vista dell’appuntamento serale al Plaza Klub di Zurigo, è andato via subito dopo aver parlato con il resto dei pochi fans italiani presenti.

Alle 19.30 con puntualità svizzera, le porte del Plaza si sono aperte ed il locale è diventato ben presto affollato, gremito di gente che pur non avendo un posto a sedere è rimasta per assistere a quella che si è rivelata essere un’intervista fatta da una presentatrice al nostro Mr. Boyd. La ‘chiacchierata’ è stata molto interessante e divertente, in pieno stile Brandon, che non ha mancato di affascinare il pubblico portandosi inevitabilmente sul piano introspettivo, parlando di arte, musica e creatività, ma anche intrattenendo con la sua proverbiale vena umoristica e rispondendo ampiamente alle numerose domande poste dai fans in platea.
Per saperne di più è disponibile il video amatoriale dell’intervista che ho girato io stessa a fondo pagina.

La serata è proseguita con il Book Signing, una coda interminabile di fans, ognuno con la propria copia di ‘So The Echo’ ultima pubblicazione dell’artista da far autografare e magari strappare una dedica personalizzata.
Ognuno con l’emozione negli occhi pronto a realizzare il proprio sogno e fermare il momento in un ‘selfie’ insieme a Brandon. Per ognuno l'artista ha avuto uno sguardo dolce e grato, ha interagito e scherzato dando a tutti lo spazio che desideravano, prestando attenzione come se ogni fan fosse la persona più interessante ed importante mai conosciuta, senza sembrare mai stanco o annoiato di farlo... che dire... uno spettacolo!
Chi è poi rimasto nel privè, dove ad un certo punto gli organizzatori hanno spostato il Book Signing, ha potuto avere ancora dei momenti divertenti con Brandon e Jen, anche in quel caso si è comportato come un 'amico' con la sua affabilità e semplicità che tanto ci piace.

Il giorno seguente, 15 Marzo, l'avventura è proseguita, non per me, ma per gli altri Incufans italiani che hanno potuto di nuovo incontrare Boyd al Grafik 14, dove si è esibito in un live painting,per realizzare un opera d'arte a mano libera su tavola di legno, giusto ieri messa all'asta per beneficenza. Bella occasione per vedere il genio all'opera! E, ancora una volta, per constatare quanto Brandon si metta a disposizione dei suoi fans con grande gentilezza, empatia e coinvolgimento.
Beh... Un'esperienza indimenticabile!!!
                                                       

               

  

 

Cerca nel sito

Segui Incubus Italia

Segui la Band

Seguici su Twitter

JSN Epic template designed by JoomlaShine.com