Seconda tappa del tour incuboso! Stavolta i ragazzi si sono esibiti all’Arena Ciudad de México che si trova, come dice il nome stesso, a Città del Messico,  mandando in visibilio le migliaia di fans che, sin dalle prime ore del pomeriggio, si erano messi in fila di fronte ai cancelli. Eccovi il resoconto della serata!

“Gli Incubus fanno tremare l’Arena Ciudad de México”. Così titola l’articolo apparso sul sito eluniversal.com.  Per vedere i cinque di Calabasas, infatti, sono arrivati ben 12.500 fans, che hanno ballato e cantato dall’inizio alla fine del concerto.
Lo spettacolo è iniziato con un conto alla rovescia proiettato sugli schermi dell’arena, alla fine del quale i nostri sono saliti sul palco. La partenza è stata subito esplosiva, con in sequenza ‘Quicksand’, ‘A Kiss to Send Us Off’ e ‘Megalomaniac’.
Finita la canzone, Brandon ha salutato i presenti con un "Hola, Ciudad de México!", ha bevuto un sorso d’acqua ed è ripartito subito con ‘Nice to Know You’. Dopo il brano un’altra breve pausa, dove Brandon ha esclamato "México, gracias ¿cómo están, chavos?" ottenendo come risposta applausi ed urla, continuando poi con un "Muy bien, muy bien".
Dopo questo, la band ha suonato ‘Adolescents’ e ‘Made for TV Movie + Hello’, poi un’altra breve pausa per interagire un po’ con il pubblico e dare tempo a Brandon di togliersi la giacca e poi via con ‘Circles’ e ‘Love Hurts’, con Brandon che ha rivolto il microfono verso il pubblico che si è lanciato in uno splendido sing-along.

Il momento che tutte le incufans aspettavano è arrivato durante ‘In the Company of Wolves’, dove Brandon si è tolto la maglia, scatenando un’ovazione generale.  ‘Es un buen momento, gracias por venir con nosotros, es una experiencia real’ ha esclamato Brandon, prima di cantare ‘Are You In?’ mixata con ‘Riders of the Storm’ dei Doors e ‘Dig’. Durante quest’ultimo brano, Brandon ha raccolto una bandiera messicana lanciata da un fan e se l’è messa addosso a mò di mantello.
Dopo ‘Wish You Were Here’ e ‘Sick Sad Little World’ la band ha salutato il pubblico ed è uscita di scena. Si sono poi levati i canonici cori per farli uscire di nuovo e, come da copione, i nostri sono tornati sul palco, indossando delle splendide maschere da Luchadores, per suonare ‘If Not Now, When?’ e ‘A Crow Left of the Murder’.
Brandon e la band hanno poi salutato il pubblico in delirio con un “Los amo, muchas gracias” e sono poi tornati definitivamente dietro le quinte.
Che dire, è stato davvero uno splendido inizio tour. I fans messicani hanno dimostrato tutto il loro affetto per gli Incubus accorrendo in massa alle due date e sappiamo per certo che i fans che si riuniranno per le prossime date non saranno da meno! E adesso tocca a Panama City!

Fonte: articolo originale
 

Cerca nel sito

Segui Incubus Italia

Segui la Band

Seguici su Twitter

JSN Epic is designed by JoomlaShine.com