Benvenuti, cari Incufans, al primo appuntamento con Incubus Time Machine, la rubrica che vi porterà indietro nel tempo raccontandovi eventi, meeting, concerti memorabili e molto altro ancora, il tutto ovviamente legato alla nostra cara band californiana.
L’idea di questa rubrica ci è venuta per far conoscere ai nuovi arrivati la storia della band e della nostra community e per far rivivere a chi c’era quelle splendide giornate. Fateci sapere cosa ne pensate e buona lettura!

Two Years Ago…

La news fu grossa: gli Incubus sarebbero tornati in Italia per una data dell’If Not Now, When? Tour, e precisamente il 15 novembre al Forum di Assago. La community prontamente rispose alla chiamata: d’altronde era dal lontano 2007, anno del Light Grenades Tour, che la band non metteva più piede su suolo italiano.
Milano quel giorno ci accolse, diciamo la verità, in maniera non tanto bella: faceva un freddo polare e c’era una nebbia che si poteva tagliare con il coltello ma questo, ovviamente, non spaventò i prodi Incufans giunti da ogni parte d’Italia.
Il gruppo IncubusItalia si ritrovò all’interno dello Spizzico situato nell’area ristoro del forum, dato che il suddetto tempo, non proprio clemente, ostacolò l’incontro all’aperto che era stato pianificato per permettere a tutti di ritrovarsi più facilmente. Tra quei tavolini ci si salutò, ci si presentò per la prima volta, si gettarono le basi per legami che ancora oggi, a distanza di due anni, sono più vivi che mai e si parlò di quello che ci accomunava tutti: la passione per gli Incubus e l’emozione per il concerto imminente, che per molti era il primo.
Il pomeriggio passò tra chiacchiere e risate ma ad un certo punto arrivò, per quelli che non parteciparono al Meet and Greet, il fatidico momento di sfidare il freddo e mettersi in fila per entrare, assieme ai fans più accaniti che stavano lì già da innumerevoli ore. Dopo la classica corsa per accaparrarsi le prime file, cominciò l’attesa per l’inizio del concerto.
I primi a presentarsi sul palco furono i fiN, all’epoca un anonimo gruppo inglese che negli ultimi due anni abbiamo conosciuto ed apprezzato. Grazie al loro sound, bello energico, ci caricarono per bene in attesa degli Incubus.
L’inizio con Megalomaniac fu una presentazione con i fiocchi, come per dire al pubblico: “è tanto che non ci vediamo, e stasera faremo casino!”. Il concerto continuò con la band che alternava brani storici come Pardon Me, Anna Molly  e Dig con brani tratti dal loro ultimo lavoro, If Not Now, When?. La folla, ovviamente, intonò ogni singolo brano, con sommo piacere di Brandon e company. Da brividi poi i due sing-along sui brani che chiusero la prima parte del concerto, ovvero Drive e Wish You Were Here.
Dopo la classica finta uscita di scena i nostri tornarono sul palco, regalandoci una bomba di energia sotto forma di A Certain Shade of Green e salutandoci con le dolci sonorità di Tomorrow’s Food, accompagnata dalle splendide scenografie proiettate sul palco.
A fine concerto penso che tutti noi condividevamo un pensiero comune: ”Un concerto solo non basta, ne vogliamo altri!” senza immaginare minimamente che da lì a qualche mese le nostre preghiere sarebbero state esaudite… ma questa è un’altra storia!

 

Cerca nel sito

Segui Incubus Italia

Segui la Band

Seguici su Twitter

JSN Epic template designed by JoomlaShine.com