Brandon BoydIl nostro Brandon, nella sua recente visita a New York in occasione della presentazione del suo nuovo libro So The Echo, è stato ospite della trasmissione Guest DJ, trasmessa dalla piattaforma web radio IHeartRadio, dove ha parlato dei suoi gusti musicali ed ha stilato la sua personale playlist per la trasmissione. Vediamo quali canzoni ha scelto!  


1. James Blake – Retrograde
Ho ascoltato Mr Blake sin dal primo album. Trovo che le sue capacità di scrittura siano curiose ed intriganti…si, penso che intriganti sia il termine esatto. L’ho visto una volta a Los Angeles, durante un concerto per pochi intimi, e rimasi affascinato da lui e da quello che riuscì a fare con la tecnologia. È il primo artista elettronico, se posso chiamarlo così, che mi ha intrigato da un bel po’ di tempo a questa parte.  Di solito non sono molto preso dalla musica elettronica perché mi sembra che non abbia un’anima, ma ogni tanto spunta qualche artista come Bjork o James Blake che considero incredibili…lui è il futuro.

2. Pixel – Call Me

Devo dire che fino a poco tempo fa non sapevo praticamente nulla di questa band, fino a quando sentii questa canzone su di una playlist che un amico mi aveva passato, e subito esclamai: “Whoa, Whoa, Whoa,  che cos’è questo?” e cominciai ad informarmi su di loro. Spero di riuscire a vederli presto.. sono strani e divertenti.

3. Jeff Buckley – Lover, You Should’ve Come Over

Brandon Boyd PlaylistUna delle mie favorite di vecchia data. Il compianto Jeff Buckley.  “Lover You Should’ve Come Over”, dall’album Grace, che è stato il primo e sfortunatamente unico album uscito quando era ancora vivo. Moltissime cose sono uscite poi dopo la sua morte, ma è uno di quegli artisti che rimpiangerò per sempre di non aver visto dal vivo. Ho visto moltissimi video ed ascoltato tutti i bootleg e le altre cose…era un cantante ed un chitarrista fenomenale, quel tipo di artisti che ti capita di conoscere una volta sola nella vita. Dalla sua esperienza ho imparato che, se mai dovessi innamorarmi di nuovo della musica di un artista, devo andare a vederlo prima possibile perché non so per quanto tempo ancora sarà in giro.

4. White Denim – Pretty Green

Conosco questo gruppo da pochissimo tempo – anzi, potrei dire che sto ancora imparando a conoscerli per bene – ma quello che ho ascoltato fino ad ora mi è piaciuto molto. Amo l’atmosfera che creano, sono forti e mi fanno stare bene! Se mai li incontrerò in futuro gli dirò:” Mi fate stare bene quando ascolto la vostra musica!”.

5. Wild Nothing - Ocean Repeating (Big-Eyed Girl)
Anche questa band l’ho conosciuta di recente, sia come The Wild Nothing che come Wild Nothing. Penso che abbiano tolto il “The” dal nome. Questa canzone è fantastica. Spero che vi piaccia come è piaciuta a me.

6. The National - Don't Swallow The Cap
La prossima canzone di cui vi parlo è dei The Capital, di cui molti hanno sentito parlare di recente, e per ottimi motivi. Sono veramente un’ottima band ed ho saputo di recente che hanno pubblicato già il loro quinto album, cosa questa che mi fa capire di essere molto in arretrato con i “compiti musicali” e quindi dovrò ascoltare un bel po’ di roba dei The National. Ho amato molto il penultimo album, e l’ultimo è molto forte.
 
7. Antony & The Johnsons - Another World

Penso di avere un debole per la mood music. Uno dei miei cantanti degli ultimi cinque, sei e sette anni è stato Antony degli Antony & The Johnsons, conosciuto tramite Bjork, una delle mie cantanti e performers preferite di sempre.  In un suo album  - non ricordo quale – c’è una canzone con Antony che si chiama The Dull Flame Of Desire,  e partendo da quella ho cominciato ad indagare su di lui, scoprendo che aveva una band chiamata Antony & The Johnsons.

8. Dr. Dog – Vampire
La prossima canzone della playlist che ho preparato per voi è Vampire dei Dr.Dog. se non sbaglio ascoltai questa canzone per la prima volta in una caffetteria, un posto pieno di gente carica di caffeina. Ad un certo punto ascoltai questo brano, tirai fuori il mio smartphone ed attivai il caro, vecchio Shazam, e così venni a conoscenza del titolo della canzone.

9. Grizzly Bear – Southern Point
Questa band è veramente spettacolare, sono dei grandi. Dovreste ascoltarli se ne avrete la possibilità. Si chiamano Grizzly Bear. La loro Southern Point è nel disco intitolato Veckatimest. Un disco fantastico, come anche tutti i loro altri lavori, ma questa canzone in particolare è la mia preferita perché contiene gli stessi elementi che stavo cercando di creare per il mio primo lavoro solista. Alla fine non ci riuscii, e così quando sentii questa canzone mi dissi :”Ecco, questo è quello che volevo fare maledizione! Va bene, ascolterò questa band allora”.

10. The Doors – Moonlight Drive
I The Doors sono una delle mie band preferite di sempre, e si sono anche formati a Venice Beach. Con loro ero già in ritardo in partenza, a causa della mia età, ma ogni volta che ascolto questa canzone, o qualsiasi altro loro brano, mi  sembra quasi di venire catapultato in una macchina del tempo e trasportato nella Venice Beach di fine anni ’60 – inizi anni ’70, e penso che fosse un posto veramente forte dove vivere. 

Fonte: Articolo Originale

Cerca nel sito

Segui Incubus Italia

Segui la Band

Seguici su Twitter

JSN Epic is designed by JoomlaShine.com