Nome: Benjamin Lee Kenney, Sr.

Nella Band: Bassista e backing vocals.

Nato il: 12 Marzo 1977

A: New Jersey


Risiede a : Los Angeles/ New York
 


Biografia:

“I'm Ben. I play music. I think I'm awesome but you might find your opinion to be different.”
L’avventura di Ben Kenney nel mondo della musica, comincia ben prima di diventare un membro ufficiale degli Incubus. Nel 1994 suona nei Racecar, per poi fondare un duo con il suo amico Chuck Treece, i Supergrub. Ma è con il trasferimento a Philadelphia, una grande comunità artistica, che i suoi orizzonti musicali si ampliano ancora di più. Qui comincia a suonare il basso per una serie di concerti della band hip-hop The Roots, entrando, anche se per poco tempo, nel gruppo e collaborando alla realizzazione dell’album Phrenology, pubblicato nel 2002. Ma è nel 2003, con la sua partecipazione al progetto solista di Mike Einziger, i Time Lapse Consortium, che Ben entra nel mondo degli Incubus, sostituendo il bassista Alex Katunich, noto come Dirk Lance, che decide di lasciare il gruppo in seguito a divergenze con gli altri membri.
La versatilità artistica e musicale di Ben Kenney, che suona 6 strumenti tra cui chitarra, batteria e basso e le sue abilità vocali, gli hanno permesso di intraprendere una lunga e prospera carriera solista, che vede al suo attivo 5 album: 26 (2004), Maduro (2006), Distance and Comfort (2008), Burn the Tapes (2010) e il recentissimo Leave On Your Makeup (2013). Gli album creati sono totalmente frutto del suo estro artistico, che lo vedono scrivere sia i testi che la musica, nonché suonare e cantare.
Gli album sono stati tutti prodotti dalla sua etichetta discografica, la Ghetto Crush Industries, e sono stati accompagnati da vari tour promozionali, tra i quali il recentissimo tour europeo per avviare l’album Leave On Your Makeup, accompagnato al basso da Ashley Mendel, che fa parte anche del gruppo di Ben, The Division Group, Ari Sadowitz alla seconda chitarra solista e Simon Harding, della band inglese fiN, alla batteria.
Sono tour promozionali senza fronzoli, dove solo la musica la fa da padrone, e che mettono i fan a diretto contatto con la passione di Ben per ciò che strimpella dalla sua chitarra, una passione che ci arriva diretta dal suo profilo sul social network Tumblr: “There is no place I avoid playing. When I plan to tour my management looks for every reasonable opportunity and together we come up with the best possible plan. I think it’s important to point out that my solo project is a very modest sized endeavor that many concert promoters take a risk bringing to town. Many of them did it on good faith out of respect for Incubus.
And many of them haven’t yet. I can’t blame them for that. My music doesn’t get played on the radio. My albums don’t get reviewed in magazines. The only people who find me are people like you, people who don’t need a magazine to tell them that there’s more music than what gets handed to them. And every single day of my life I’m thankful that even in a world transfixed on insta-sextape fame I can make jams in my crib and jump in the tour van.
I wanted to play in Paris fucking badly. Man, I lay in bed and dream about playing Madrid, Barcelona, Lisbon, Brussels, Vienna, Munich, Stockholm, Oslo, Prague, Moscow, Tokyo, Kuala Lumpur, Bangkok, Jakarta, Sydney, Melbourne, Perth, Caracas, Bogota, Buenos Aires, Rio, Sao Paulo, Lima, San Jose, San Juan, Miami, Atlanta, New Orleans, Houston, Dallas, San Antonio, El Paso, Chicago, Albuquerque, San Francisco, Seattle, Vancouver, Toronto, Reykjavik, Cairo, Accra, Capetown, Goa…. man I could go on forever. That is what I want. That is what I dream about. And this is what I am working towards. I just want ask you guys to be patient. I’m not making any money with this. I’m not sitting in a giant office sipping cognac with Yeezy throwing darts at a map. I’m emptying out my bank account for a dream. I’m sleeping in a van and eating at Denny’s and testing the patience of everyone who loves me so I can play for this music you, and most importantly for me. 
Trust me, no one on this earth wants a “Ben Kenney” concert in Paris more than I do. Just give me a little more time to make it worthwhile for the promoters. And don’t stop tweeting and messaging me about it. It helps more than you can imagine.”

Segui Ben

Cerca nel sito

Segui Incubus Italia

Segui la Band

Seguici su Twitter

JSN Epic template designed by JoomlaShine.com